Diretta da Georges Bataille, la rivista “Documents” rappresenta, nel breve arco della sua esistenza (1929-1930), uno straordinario momento di ripensamento sia della nozione tradizionale di arte sia di quella di avanguardia, le cui ripercussioni sono tuttora attuali. Punto nodale della rivista è il ruolo pilota riservato da Bataille alle scienze umane. In particolare l’etnologia, rifondata sotto l’impulso di Emile Durkheim e di Marcel Mauss, viene posta al centro del lavoro di “smontaggio teorico” messo in atto dai collaboratori. In opposizione, da un lato, all’estetismo accademico, dall’altro, al surrealismo, la rivista – cui partecipano i maggiori etnologi del tempo: Michel Leiris, Carl Einstein, André Schaeffner, Marcel Griaule… – attribuisce un ruolo centrale alle scienze umane, privilegiando un processo di decostruzione delle categorie estetiche tradizionali in cui ebbe forte rilievo l’uso trasgressivo della fotografia (Jacques-André Boiffard; Eli Lotar) e dell’immagine cinematografica (Sergej Michajlovič Ėjzenštejn), volto a scardinare il concetto di antropomorfismo.
Il centro intende promuovere un approccio all’immaginario antropologico delle arti e della letteratura, vale a dire a quella “modernità etnografica” che sta al centro delle ricerche di James Clifford (I frutti puri impazziscono), prendendo a riferimento sul piano metodologico gli apporti di Aby Warburg, di Walter Benjamin e di Jean Baudrillard.
Tra le tematiche che caratterizzano le ricerche del Centro vi sono il sistema degli oggetti, il collezionismo, il paesaggio e la geografia letteraria, le forme dell’immaginario, le eterotopie, i luoghi della memoria.
Il centro si avvale dell’apporto del dottorato internazionale EMJD Cultural Studies in Literary Interzones, del dottorato in Studi umanistici interculturali, della rivista Cahiers de littérature française, pubblicata in collaborazione con la Sorbona, e della collana ricerca Bruno Mondadori.

GALLERIE / Il Flâneur

NEWS

  • 01/12/2016 - Cahiers de littérature française

    Pubblicazione del numero monografico Échos des doctrines gnostiques aux XIXe et XXe siècles, a cura di Valerio Magrelli
    link  

  • 21/01/2016 - Détours de l'erreur

    Elephant&Castle n° 13: Actes du Colloque International Détours de l'erreur (Université de Bergame, 20-21/11/2014) sous la direction de Franca Franchi
    http://cav.unibg.it/elephant_castle

  • 14/01/2015 - Boiffard surréaliste

    In parallelo alla mostra e al relativo catalogo “Jacques-André Boiffard. La paranthèse surréaliste” (5.11.2014 – 2.2.2015), ad esclusiva cura del Centre Pompidou,  la giornata di studi, in partenariato con il CAV, intitolata “Boiffard surréaliste”, è prevista presso il centro parigino  per il 14.01.2015 e coinvolge i seguenti studiosi: Clément Chéroux, Damarice Amao, Sophie Berrebi, Michel Poivert, Simon Baker, Andrea Zucchinali, Franca Franchi, Georges Didi-Huberman.
    centrepompidou.fr

  • 14/01/2015 - Centre Pompidou: registrazione del convegno "Boiffard surréaliste"

    È disponibile la registrazione della giornata di studi "Boiffard surréaliste", svoltasi presso il Centre Pompidou, in partenariato con il CAV, il 14.01.2015.
    centrepompidou.fr

  • 05/11/2014 - Jacques-André Boiffard, la parenthèse surréaliste

    5 novembre 2014 - 2 febbraio 2015
    Galerie de photographies, Centre Pompidou (Paris)
    centrepompidou.fr